Nutrizione dopo taglio cesareo per donne che allattano nei primi 3 giorni e dopo la dimissione

contenuto:

Taglio cesareo - chirurgia, il cui periodo di riabilitazione richiede una dieta per il rapido recupero del corpo femminile. Nei primi giorni, i medici controllano da vicino non solo l'utero, ma anche il lavoro degli intestini e del sistema urinario del paziente, poiché sono interessati durante l'operazione. Per evitare qualsiasi complicazione, è necessario il diritto, appositamente progettato per tali casi, cibo dopo taglio cesareo, organizzato immediatamente nei primi giorni.

Quante volte al giorno puoi mangiare? Quanto puoi mangiare? Quanto spesso? Quali porzioni? Quali prodotti sono ammessi nei primi giorni e in quale forma? Cosa è severamente proibito mangiare la giovane mamma? Tutti questi dottori di domande danno risposte molto chiare.

Primo giorno

Cosa puoi mangiare dopo un taglio cesareo il primo giorno

Si raccomanda di fare a meno del cibo solido il primo giorno dopo la nascita. Molte persone chiedono cosa si può mangiare dopo un taglio cesareo di mamma appena nata, non appena si riprende dall'anestesia durante queste 24 ore. Tuttavia, in questo periodo, dovrà solo bere acqua minerale non gassata. Può essere diluito con succo di frutta nella proporzione di 100 ml per 1 litro di acqua. La preferenza è meglio per il limone, che:

  • ripristina le forze di un organismo speso durante l'operazione;
  • rafforza il sistema immunitario;
  • ha effetto anti-infiammatorio e disinfettante.

Anche se è possibile utilizzare per questo scopo e qualsiasi altro succo di frutta.

Tutti gli altri nutrienti (soluzioni medicinali, vitamine, microelementi) necessari al corpo per il recupero dopo l'intervento chirurgico, una donna riceve da contagocce.

Il medico deve avvertire che l'alimentazione delle donne dopo taglio cesareo esclude i pasti completi il ​​primo giorno. Sia lei che la sua famiglia dovrebbero esserne consapevoli. Ma devi soffrire un bel po ': il secondo giorno la dieta verrà significativamente reintegrata.

Oltre alla corretta alimentazione dopo taglio cesareo, è molto importante osservare l'igiene personale. Molti medici raccomandano più attentamente i cosmetici di lavaggio, che si usano sia dopo l'intervento chirurgico che nella vita di tutti i giorni. La composizione di molte marche include tutti i tipi di sostanze chimiche, lasciando dietro di sé irritazione e reazioni allergiche che possono causare complicazioni durante la guarigione.

Non trascurare la composizione dei prodotti. Se sul retro si vede un insieme di complesse formule chimiche e abbreviazioni incomprensibili, come SLS, SLES, OGM o menzione di siliconi e parabeni, è meglio lasciare uno strumento simile sullo scaffale. Inoltre sull'abbondanza di conservanti nocivi si dice la data di scadenza. In prodotti naturali di alta qualità, non deve superare un anno.

Per non avere paura delle irritazioni e delle allergie dopo l'intervento chirurgico, la maggior parte dei medici consiglia di utilizzare prodotti cosmetici basati esclusivamente su ingredienti naturali e naturali. . Mulsan Cosmetic rimane il leader nei prodotti cosmetici detergenti naturali. Il gel per l'igiene intima con estratto di calendula e camomilla aiuterà a guarire il prima possibile e l'olio di macadamia allevia gonfiore e arrossamento. L'abbondanza di ingredienti naturali, senza l'uso di coloranti e solfato di magnesio, ti aiuterà a ripristinare la bellezza della pelle e proteggerà la tua salute femminile. Scopri di più sul sito mulsan.ru

Secondo giorno

Cosa puoi mangiare dopo un taglio cesareo per 2 giorni

Per le donne, una dieta speciale è stata sviluppata dopo il taglio cesareo di giorno, che devono rispettare rigorosamente. I prossimi due giorni sono molto più comodi per loro. Se l'operazione è andata senza complicazioni, il 2 ° giorno successivo l'elenco dei prodotti autorizzati si espande in modo significativo. Sono buoni perché sono utili, leggeri, assorbiti rapidamente, non danneggiano il corpo indebolito. Questi includono:

  • brodo di carne su pollo o manzo (escluso il maiale), a cui si aggiungono alcune verdure;
  • carne magra (pollo o manzo), obbligatoriamente pre-bollita, poi fatta scorrere attraverso un tritacarne e portata allo stato di purè di patate o soufflé;
  • se includi la ricotta dopo il cesareo, allora solo senza grassi;
  • yogurt fatto in casa senza additivi, naturale;
  • dalle bevande - succo, tè, succo, brodo di rosa canina, liquido kissel, composta (il dosaggio del liquido ubriaco il secondo giorno dopo il taglio cesareo dovrebbe essere di circa 1,5 litri).

Ecco cosa puoi mangiare dopo un taglio cesareo il secondo giorno. Aderendo a questa dieta modesta, ma utile, la donna in travaglio aiuterà il corpo a riabilitare più velocemente dopo aver sofferto lo stress.

Poiché tutti i casi sono individuali, è imperativo consultare il medico supervisore sul menu. Qui, molto dipenderà dai parenti e dagli amici della giovane mamma, che, visitandola all'ospedale, dovrebbe fornirle una dieta sana e sana raccomandata da indicatori medici. In particolare, la preparazione del brodo di carne richiede un'attenzione particolare.

Ricetta brodo:

  1. Versare la carne con acqua fredda, far bollire.
  2. Scolare completamente il primo brodo.
  3. Ancora una volta, versare la carne con acqua fresca, far bollire di nuovo.
  4. Scolare il brodo ancora una volta.
  5. Versare ancora acqua fredda, far bollire.
  6. Aggiungi verdure tritate finemente che non causano la formazione di gas. Escludere cavoli, patate, asparagi, mais, carciofi, cipolla, aglio, ravanello, rapa, ravanello dalla dieta.

Durante il secondo giorno dopo il taglio cesareo, una donna è autorizzata tre volte a mangiare questo brodo di carne in piccole porzioni (100 ml) in una forma calda. A questo punto, il parto cesareo dopo l'intervento chirurgico è limitato. Tutto il resto può danneggiare il tratto gastrointestinale della madre, quindi è vietato. Tuttavia, la dieta si sta espandendo di nuovo il giorno successivo.

Terzo giorno

Il terzo giorno, l'alimentazione della donna dopo il taglio cesareo diventa più varia. I seguenti giorni sono aggiunti ai prodotti sopra elencati dopo l'operazione:

  • polpette di carne, polpette di carne magra devono essere cotte al vapore;
  • porridge sull'acqua;
  • formaggi;
  • mele cotte;
  • carne leggera, purea di verdure da una serie di pappe;
  • se ci sono problemi con la sedia, si raccomanda che una donna deve dare lo yogurt dopo un cesareo il 3 ° giorno.

Nei primi giorni dopo l'operazione, si raccomanda di includere solo quei prodotti che i medici consentono nel menu di una giovane mamma. Non dovrebbero irritare l'intestino, causare gas e costipazione. Tutti i piatti devono riscaldarsi fino a uno stato caldo, ma in ogni caso non usarli caldi o freddi.

Dopo tre giorni dopo l'operazione, l'alimentazione per la madre che allatta diventa più completa. Include un'ampia varietà di prodotti che non sono esclusi in termini di allattamento.

Dieta per costipazione

Come sapete, dopo un taglio cesareo, molte donne soffrono di stitichezza ed è impossibile spingere forte in modo che i punti non si separino. Questo problema inizia nell'ospedale di maternità e continua nelle pareti domestiche, causando disagio e ansia. Cosa fare? Per iniziare questo punto è necessario discutere in anticipo con il medico. Dopotutto, solo lui può determinare cosa ha causato esattamente il fenomeno. La nutrizione dipenderà dal tipo di stitichezza (atonica o spastica).

atonico

Dopo il taglio cesareo, può essere ridotta la peristalsi intestinale della donna. Di conseguenza, viene diagnosticata la paresi, caratterizzata da sintomi quali ritenzione di gas e gonfiore.

Con un problema così delicato aiuta una corretta alimentazione. Si raccomanda di includere nei prodotti dietetici come:

  • muesli;
  • qualsiasi olio vegetale;
  • cereali e minestre con cereali come grano saraceno, orzo, miglio;
  • pane nero;
  • crusca d'avena;
  • verdure, frutta (si consiglia di arricchire la dieta dopo barbabietola cesarea, zucca, zucchine, albicocche, meloni, mele verdi, frutta secca);
  • kefir, yogurt e altri prodotti caseari, il che significa un alto contenuto di bifidobatteri e lattobacilli.

In questo caso, è categoricamente controindicato nella costipazione atonica dopo taglio cesareo per includere nella dieta i seguenti prodotti:

  • tè forte;
  • semola;
  • pane bianco;
  • cottura;
  • porridge di riso;
  • mirtilli;
  • mele cotogne;
  • pere;
  • legumi.

I medici raccomandano, per stimolare lo stomaco e l'intestino dopo il taglio cesareo, di bere la seguente infusione di erbe a piccole dosi a stomaco vuoto: mescolare cumino, anice e semi di finocchio, preparare 2 cucchiaini di questa miscela di cereali con un bicchiere di acqua bollita. Bevi l'infuso fresco, mezz'ora prima dei pasti, un cucchiaino.

Completamente diverso sarà la nutrizione dopo l'intervento chirurgico nelle donne con stitichezza spastica.

spastico

Se ci sono lacune nel processo di taglio cesareo, molto spesso, con episotomia, molto spesso aumenta il tono intestinale. A causa del fatto che l'intestino è bloccato, la peristalsi diventa inefficace. Ancora una volta, una buona nutrizione viene in soccorso. Le madri possono mangiare:

  • pesce magra bollito;
  • piatti di carne macinata;
  • formaggi;
  • olio d'oliva;
  • la pasta;
  • marmellate;
  • purea di verdure;
  • frutti e bacche che non contengono fibre grezze: uva, prugne, meloni, pere.

Di conseguenza, un numero di prodotti è vietato per costipazione spastica dopo taglio cesareo. Recentemente le mamme devono essere escluse dalla dieta:

  • carni bovine;
  • agnello;
  • maionese;
  • formaggio affumicato;
  • un cookie;
  • torte fritte (generalmente fritte è meglio escludere dopo il cesareo dalla dieta);
  • sciroppo;
  • cioccolato;
  • pane bianco;
  • torte;
  • salsicce;
  • salse piccanti

Se normalizzi il cibo per la stitichezza dopo il taglio cesareo, coordinando questo problema con il tuo medico, puoi risolvere rapidamente il problema senza danneggiare la tua salute. E, naturalmente, devi continuare a seguire la dieta durante l'intero periodo dell'allattamento.

Dopo la dimissione

Se non ci fossero gravi complicazioni dopo l'operazione, il tratto gastrointestinale della donna non ha causato alcuna preoccupazione per i medici, le restrizioni dietetiche si applicano solo a quei prodotti che sono vietati durante l'allattamento. Ecco cosa si può mangiare dopo un parto cesareo di una madre che allatta, secondo gli esperti, dopo la dimissione:

  • latticini: kefir, yogurt, latte (500 ml al giorno);
  • le verdure possono essere mangiate tutte, ma comunque quelle che contribuiscono alla formazione di gas, è meglio usare con moderazione, le carote sono escluse;
  • ricotta;
  • a base di carne;
  • molto spesso le donne sono interessate a quale tipo di frutta può essere mangiata dopo un taglio cesareo senza paura: puoi tranquillamente includere mele (verde o gialla), pera, albicocca, susina, pesca, alcune banane nella dieta;
  • burro, verdura;
  • uova (in quantità limitata);
  • abbastanza liquido;
  • multivitaminici progettati specificamente per le madri che allattano e prescritti da un medico.

Devi sapere! Nonostante il fatto che tutti non percepiscano le banane come frutto esotico per molto tempo, è così. Pertanto, alcuni esperti non raccomandano la sua inclusione nella dieta delle madri che allattano dopo taglio cesareo.

Questi prodotti e lo stomaco di una donna non danneggeranno e il bambino non causerà reazioni allergiche. Tuttavia, la dieta dopo il taglio cesareo durante l'allattamento include una serie di restrizioni. Particolarmente pesante a questo proposito è la prima settimana dopo l'operazione. Non è raccomandato includere nell'alimentazione materna:

  • miele naturale;
  • aglio;
  • agrumi: pamela, mandarini, arance, limoni, pompelmi;
  • frutti esotici: ananas, avocado, fico, cocco, mango, marakuyu, papaya, feijoa, cachi;
  • fragole;
  • maionese, senape;
  • sottaceti;
  • carote (a causa del colore rosso, dovrebbe essere escluso dall'alimentazione dopo il taglio cesareo);
  • carne affumicata;
  • cibo in scatola;
  • frutti di mare;
  • salsicce, salsicce, salsicce;
  • cioccolato.

Anche prima dell'operazione, se è pianificata , il medico dovrebbe dire alla donna e alla sua famiglia cosa mangiare dopo un taglio cesareo mentre si sta nutrendo, e cosa si deve rinunciare. In questa fase, il cibo dovrebbe essere diretto non solo al restauro del corpo della madre dopo il parto, ma anche per migliorare la qualità della lattazione. Ridurrà il periodo di riabilitazione, aiuterà la donna in travaglio a entrare rapidamente nel ritmo abituale della vita senza complicazioni e problemi, e anche a preservare la salute del bambino che viene allattato al seno.

Lascia un commento
(Richiesto)
(Richiesto)

Nuovi articoli
Calendario di gravidanza
tavolo
altezza e peso
calendario
vaccinazioni
DE BG LT GG FGIROGIRO

al piano di sopra